Riserva naturale Sassoguidano
Condividi
Home » Aree Protette » Riserva Sassoguidano

Territorio

La Riserva naturale di Sassoguidano si sviluppa per 280 ettari nel comune modenese di Pavullo nel Frignano nella media valle del Panaro. Parte del Sito d'Importanza Comunitaria (SIC) e Zona di Protezione Speciale (ZPS) di "Sassoguidano-Gaiato", l'area protetta è posta su di un altopiano lungo l'imponente dorsale accidentata del Cinghio di Malvarone (722 m.) e la selvaggia valle del torrente Lerna, affluente del Panaro, che si sviluppa tra le rocce per poi aprirsi in un tipico paesaggio calanchivo, tra scoscese pareti e morfologie carsiche.

La Riserva offre interessanti peculiarità morfologiche, dalle pareti calcarenitiche del Cinghio colonizzate da una rada vegetazione erbacea e arbustiva, all'altopiano dove querceti e vecchi castagneti si alternano a verdi radure prative di origine carsica. In una di esse si trova una piccola zona umida, lo stagno di Sassomassiccio (Oasi WWF), quasi asciutto nei mesi estivi ma ricco di interessanti presenze vegetali e animali.

Rupe est Lerna
Rupe est Lerna
(foto di Archivio Ente Parchi Emilia Centrale)
2018 © Parchi Emilia Centrale - Tutti i diritti riservati
ENTE DI GESTIONE PER I PARCHI E LA BIODIVERSITÀ EMILIA CENTRALE
Sede legale: Viale Martiri della Libertà 34 – 41121 Modena
C.F. 94164020367 • Part. IVA 03435780360
tel 059 209311 • cell 348 5219711 • fax 059 209803
info@parchiemiliacentrale.it • protocollo@pec.parchiemiliacentrale.it