Condividi
Home » Notizie

Campegine: folto pubblico all'inaugurazione dell’oasi Pegolotta e del sentiero CAI 620

( 16 Maggio 18 )

Domenica 13 maggio una lunghissima fila di ciclisti ed escursionisti provenienti da Reggio, Cella e Cadè ha raggiunto l'oasi della Pegolotta della Federazione nazionale Pro Natura per inaugurare gli interventi di valorizzazione ambientale promossi dall'assessorato all'ambiente del Comune di Reggio Emilia e di apertura del nuovo sentiero CAI che collega la città all'area protetta. Una folta partecipazione che ha premiato l'impegno dei volontari del CAI e dell'architetto Paolo Tamagnini nel realizzare l'importante collegamento ciclo-escursionistico che si va ad aggiungere alla grande direttrice della Via Matildica.

Vivo interesse hanno suscitato anche le opere di valorizzazione dell'oasi Pegolotta ed in particolare l'inedito percorso geo-storico-naturalistico e paesaggistico delle terre di Campegine, entro cui ricade l'area protetta, costituito da 14 pannelli divulgativi che descrivono le fasi salienti della storia naturale ed umana di questa zona, dall'antico golfo marino padano di 5 milioni di anni fa, alle prime popolazioni neolitiche, dell'età del bronzo e romane, alle vaccherie benedettine da cui ebbe origine il parmigiano reggiano, sino alle vicende salienti del XIX e XX secolo.

All'inaugurazione erano presenti l'assessore all'ambiente del comune di Reggio Emilia, Mirko Tutino, accompagnato dall'assessore Montanari, il direttore dell'Ente Parchi Emilia Centrale, Valerio Fioravanti, il presidente della Federazione nazionale Pro Natura Furlani, il presidente dell'Organizzazione regionale Pro Natura Paolo Pupillo, il presidente della sezione reggiana del CAI Massimo Bizzarri, il vice presidente Elio Pelli, il presidente della Confederazione Agricoltori Antenore Cervi, la presidente dell'Istituto Cervi-Biblioteca Sereni, Albertina Soliani, l'assessore all'ambiente del comune di Campegine e Di Mauro del Consorzio di Bonifica Emilia Centrale. Dopo gli interventi, il nastro inaugurale è stato tagliato da un gruppo di giovani ragazzi, prima della benedizione del sentiero e degli allestimenti impartita dal diacono Amedeo Tarabusi.

Il pubblico, guidato da Giuliano Cervi e dalle guardie ambientali di Pro Natura, ha quindi percorso il sentiero geo-storico, al termine del quale, a cura dell'aggruppamento guardie Ecologiche della provincia di Reggio Emilia, è stato offerto a tutti i presenti un gustoso rinfresco. La giornata ha avuto termine con la sottoscrizione di un protocollo d'intesa tra tutti gli enti che hanno partecipato avente per oggetto il sostegno ad iniziative rivolte alla valorizzazione del paesaggio e delle eccellenza agricole, escursionistiche, naturalistiche e storico culturali delle terre di Campegine che hanno nell'oasi Pegolotta un autentico laboratorio di conoscenza e didattica territoriale.

Campegine: folto pubblico all'inaugurazione dell’oasi Pegolotta e del sentiero CAI 620
Campegine: folto pubblico all'inaugurazione dell’oasi Pegolotta e del sentiero CAI 620
 
Campegine: folto pubblico all'inaugurazione dell’oasi Pegolotta e del sentiero CAI 620
Campegine: folto pubblico all'inaugurazione dell’oasi Pegolotta e del sentiero CAI 620
 
Campegine: folto pubblico all'inaugurazione dell’oasi Pegolotta e del sentiero CAI 620
Campegine: folto pubblico all'inaugurazione dell’oasi Pegolotta e del sentiero CAI 620
 
2018 © Parchi Emilia Centrale - Tutti i diritti riservati
ENTE DI GESTIONE PER I PARCHI E LA BIODIVERSITÀ EMILIA CENTRALE
Sede legale: Viale Martiri della Libertà 34 – 41121 Modena
C.F. 94164020367 • Part. IVA 03435780360
tel 059 209311 • cell 348 5219711 • fax 059 209803
info@parchiemiliacentrale.it • protocollo@pec.parchiemiliacentrale.it